Tag Archives: unpaeseperstarbene

l’antica patata “Bianca di Oreno”

Le patate “ made in Monte Marenzo” irrompono sul mercato

In Cascina Costa Antica le patate da semina

non si comprano dai grossisti:

 le patate  si riseminano di anno in anno a filiera super corta

 Grande successo della prima vendita ufficiale  delle prime patate

“Bianca di Oreno”

nell’ambito della 25° edizione della  prestigiosa fiera di  Oreno, che si è svolta nello scorso week e nel precedente appunto in questa frazione di Vimercate, con protagonista assoluta la patata.

Il recupero di questa varietà è stato promosso dal Parco della Cavallera  in collaborazione con l’Associazione Agricoltori Valle San Martino e i primi tuberi semi dopo due anni di coltivazione sono stati forniti dall’azienda Barachetti Adelio e da Cascina Costa Antica di Monte Marenzo e coltivati  da  tre agricoltori del Parco della Cavallera. facenti  parte del progetto di recupero di questa varietà antica di patata bianca, diffusa e apprezzata  un tempo nel territorio milanese e  brianzolo.

Alla fiera di Oreno l’Associazione Agricoltori Valle San Martino era presente   con lo slogan:

la patata bianca di Oreno nasce tra i monti e i colli della Valle San Martino

queste sono state vendute esclusivamente  in sacchetti numerati e prestampati, per garantirne la provenienza.

Vendita esaurita per quest’anno.

Il progetto va avanti e le patate raccolte in questo mese  in valle serviranno per la semina nel Parco della Cavallera il prossimo anno

La patata bianca di Oreno naturalmente è squisita e siamo orgogliosi di aver contribuito con la buona terra  di Monte Marenzo al suo recupero.

l’ olivello spinoso, un fotovoltaico vivente

L’olivello agisce come un pannello solare: cattura l’energia del sole dell’estate  e  la trattiene tutta nei suoi piccoli frutti,  per rilasciarla a nostro beneficio quando a settembre questi diventano di un bel colore arancione vivo,  proprio come il sole

L’energia accumulata nell’olivello è vitale: è un concentrato di vitamina C, di antiossidanti, di sali minerali ed oligoelementi, un piccolo frutto, una grande potenza.

E’ una pianta presente in tutto il mondo, dal mare alla Siberia,  sopporta tutti i climi, ma ha bisogno solo di una cosa essenziale: del sole. Altrimenti vive ma non fa frutto.

A  fine agosto, settembre raccogliamo  i piccoli frutti tra le spine e facciamo uno  sciroppo color arancione.  Quando lo si beve si comprende il legame del’olivello con l’energia del sole.
Nota felice:
noi prepariamo lo sciroppo di olivello spinoso sin dal 1970, quando ancora non esistevano ricette in merito.

Fino a poco tempo fa quando parlavamo dell’ olivello dovevamo consigliare di cercare sulla rete il relativo nome latino e di andare sui siti esteri, perchè in Italia non c’erano indicazioni.

Ora vediamo con estremo piacere che appena si clicca olivello spinoso appaiono un sacco di informazioni, naturalmente tutte positive.

La nostra perseveranza nel sostenerne le proprietà è stata premiata. Ed è stata suffragata dalla ricerca dell’Università degli Studi di Milano che ha effettuato le analisi sullo sciroppo da noi preparato e ha dato luogo ad una pubblicazione scientifica sull’olivello e il suo alto contenuto di principi attivi.
Ne siamo orgogliosi, naturalmente

Se volete approfondire la conoscenza  scientifica delle proprietà dell’olivello spinoso, potete consultare la pubblicazione qui di seguito.

olivello