Tag Archives: nutrire milano

ti chiamerai Martino

Ed eccoci ad un nuovo anno di mais antico: è già il 18° anno ormai che seminiamo il mais,come molti di voi che ci hanno seguito sul nostro blog ben sapranno

http://cascinacosta.it/2013/la-storia-di-una-pannocchia-di-mais-antico-continua/

pannocchia

Quella piccola pannocchia del lontano 1997 è riuscita a creare una meravigliosa moltitudine di chicchi sparsi in tutti questi anni, imparentandosi a loro volta via via con altri mais di altre pannocchie antiche, tutte comunque parenti tra di loro, che portavamo preziosamente in cascina e seminavamo insieme alle nostre, in nome e in rispetto della legge  della biodiversità che recita:

più diversità, più ricchezza, più forza, più sapore

 

cassettapannocchie

               Dopo un  accurato lavoro di selezione, chi mai può dire ora quale tipo di mais sia mai il nostro. Si è così acclimatato bene nelle nostre terre coltivate biologicamente che ha dato origine a pannocchie ben strutturate, forti, belle a vedersi e buone a mangiarsi.

Ma allora ci è nata l’esigenza di risolvere questo dilemma, in risposta a quanti ci chiedono:che tipo di mais antico avete?

Caro vecchio mais di Cascina Costa Antica, è giunto il momento solenne che tu abbia diritto alla cittadinanza e al nome: sei ormai residente in queste colline da ben 18 anni, sei maggiorenne, e quindi riteniamo giusto darti la cittadinanza della Valle San Martino

e chiamarti

Martino

maistondo

a Cascina Costa Antica si coltiva il mais Martino

Slow Food e Cascina Costa Antica

http://bit.ly/ZofWbf

C’è un  articolo di Carlo Petrini Presidente dello Slow Food su Repubblica,  che potete vedere all’indirizzo qui sopra.

Questo mi permette di introdurre un fatto accaduto nella nostra cascina e che ho esposto già su facebook e sul sito www.unpaeseperstarbene.it

Cochi e Renato cantavano: “ la gallina non è un animale intelligente”

Scritto da Marilena il 15 – marzo – 2013

Obs, si è verificato qualcosa di imbarazzante…: le mie galline disdegnano l’insalata sparsa per terra che mia madre ha comperato in un noto supermercato e, considerandola per lei troppo dura, ha scartato…

Ebbene sono passati tre giorni e le mie galline la scartano, la snobbano, la ignorano, la scavalcano e si buttano invece sui miei duri scarti di cavolo biologico…. e l’insalata è sempre lì a terra perfetta, resistente a tutte le intemperie.

Le galline avranno meno cervello di noi umani, ma di sicuro hanno un ottimo istinto… O forse ancora i media non sono riusciti a convincerle che le insalate sono tutte uguali!

Dove potete trovarci

http://www.aiablombardia.it/le-aziende-biologiche-si-raccontano /Per conoscerci meglio vi consigliamo questo articolo che racconta  di Cascina Costa Antica e del nostro modo di lavorare per l’agricoltura e l’ambiente
Vi consigliamo anche il sito www.unpaeseperstarbene.it  per conoscere meglio il nostro paese e la nostra attività https://www.youtube.com/watch?v=bxMXNPzoiWE

foto di marilena

foto di marilena: gatto in visita, Pita accoglie

 Nel gustare i nostri prodotti  mandate un pensiero positivo alla terra e a coloro che insieme a lei hanno lavorato con passione

              PROSSIMI APPUNTAMENTI:

CANZO BIOFERA 14
“Che bella fiera!

Che bel mercato
qui tutto è bello
qui tutto è grato
aria sanissima
terra buonissima
che giocondissima
per noi sarà.
Chi va, chi viene, chi compra o vende
ed al mercato le sue faccende
ciascuno può fare con libertà”
(poeta della fiera di Canzo)

le nostre buone verdure di stagione sapientemente preservate nelle nostre 

minestre pronte essiccate

siamo maestri essiccatori dal 1980 per Survival food

una fonte di biodiversità che fa molto bene ed il fascino di un’arte antica

SEGUITECI ANCHE SU FACEBOOK : CASCINA COSTA ANTICA

Mercato della terra di Milano
Progetto SlowFood

Ogni primo e terzo sabato del mese
dalle 9 alle 14

Via Procaccini, 4 – Milano – Fabbrica del vapore
www.mercatidellaterra.it

 

 

a Como con il Corto Circuito presso i Padri Comboniani a Rebbio secondo sabato di ottobre

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

http://castellodiPadernello terza domenica di  ottobre

,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,,

 

l’ olivello spinoso, un fotovoltaico vivente

L’olivello agisce come un pannello solare: cattura l’energia del sole dell’estate  e  la trattiene tutta nei suoi piccoli frutti,  per rilasciarla a nostro beneficio quando a settembre questi diventano di un bel colore arancione vivo,  proprio come il sole

L’energia accumulata nell’olivello è vitale: è un concentrato di vitamina C, di antiossidanti, di sali minerali ed oligoelementi, un piccolo frutto, una grande potenza.

E’ una pianta presente in tutto il mondo, dal mare alla Siberia,  sopporta tutti i climi, ma ha bisogno solo di una cosa essenziale: del sole. Altrimenti vive ma non fa frutto.

A  fine agosto, settembre raccogliamo  i piccoli frutti tra le spine e facciamo uno  sciroppo color arancione.  Quando lo si beve si comprende il legame del’olivello con l’energia del sole.
Nota felice:
noi prepariamo lo sciroppo di olivello spinoso sin dal 1970, quando ancora non esistevano ricette in merito.

Fino a poco tempo fa quando parlavamo dell’ olivello dovevamo consigliare di cercare sulla rete il relativo nome latino e di andare sui siti esteri, perchè in Italia non c’erano indicazioni.

Ora vediamo con estremo piacere che appena si clicca olivello spinoso appaiono un sacco di informazioni, naturalmente tutte positive.

La nostra perseveranza nel sostenerne le proprietà è stata premiata. Ed è stata suffragata dalla ricerca dell’Università degli Studi di Milano che ha effettuato le analisi sullo sciroppo da noi preparato e ha dato luogo ad una pubblicazione scientifica sull’olivello e il suo alto contenuto di principi attivi.
Ne siamo orgogliosi, naturalmente

Se volete approfondire la conoscenza  scientifica delle proprietà dell’olivello spinoso, potete consultare la pubblicazione qui di seguito.

olivello